"Superpippo" Gabellini insieme ai grandi della musica italiana in A.C.A.U., l'album da collezione d Giovanni Maroccolo ristampato in vinile

Il chitarrista dei Killer Queen, cavrigliese d'adozione, è tra i nomi dello storico album “A.C.A.U. La nostra meraviglia” del rocker toscano di Manciano, che nel 2004 seppe riunire, tra gli altri, artisti del calibro di Jovanotti, Piero Pelù, Francesco Renga e Carmen Consoli. Album che oggi vede nuovamente la luce grazie alla recente ristampa su doppio vinile. Nella copertina apribile e inserto di 12 pagine insieme al disco già disponibile nei migliori negozi discografici troverete l'immagine e la firma del “nostro” Superpippo che continua a portare il nome di Cavriglia nei palcoscenici della grande musica italiana.
"Superpippo" Gabellini insieme ai grandi della musica italiana in A.C.A.U., l'album da collezione d Giovanni Maroccolo ristampato in vinile

Presentato lo scorso 11 dicembre a Firenze, è in vendita nei migliori negozi discografici la ristampa in vinile di “A.C.A.U. La nostra meraviglia”, l'album di Giovanni Maroccolo. Pensato in origine dal rocker di Manciano come progetto strumentale, l’album ha trovato solo più tardi la sua definitiva forma grazie al supporto di alcuni illustri colleghi ed amici come Piero Pelù, Raiz, Carmen Consoli, Franco Battiato, Cristina Donà, Cristiano Godano, Francesco Renga, Lorenzo, Ginevra Di Marco, Manuel Agnelli e Antonio Gabellini, per tutti ”Superpippo”. Il nome ed il volto del chitarrista dei “Killer Queen”, che recentemente ha reso omaggio alla comunità che ormai da anni lo ha adottato con l'Inno a Cavriglia”, è infatti inserito insieme a quelli dei più grandi artisti italiani. Il curriculum di “Superpippo” d'altronde è pieno di collaborazioni illustri e performance d'autore. L'artista da anni residente nel nostro Comune, per citare soltanto un esempio, era salito alla ribalta delle cronache nazionali anche nel giugno scorso quando si esibì sul palco dell'Arena di Verona in occasione dello spettacolo televisivo promosso per la presentazione della “Stagione lirica areniana” condotto da Paolo Bonolis. A volerlo fortemente fu proprio l'ospite d'eccezione della serata, Brian May, fondatore e storico chitarrista dei Queen.
Antonio Gabellini è nato il 22 agosto del 1953. La sua carriera musicale è iniziata da contrabbassista e percussionista. Solo nel corso del tempo si è avvicinato alla chitarra acustica, lo strumento che lo avrebbe poi portato alla ribalta della scena musicale italiana. Tra i vari artisti con cui ha avuto l'onore di lavorare “Superpippo” Gabellini quello a cui è senz'altro più legato è Piero Pelù, con cui collabora dai tempi dei Litfiba fino ad oggi in cui il cantante fiorentino ha intrapreso la carriera da solista. Vario anche il genere di esibizioni che ha visto protagonista Antonio Gabellini. Si va infatti dai concerti rock con i “Killer Queen”, tribute band ufficiale in Italia del gruppo di Freddy Mercury, agli spettacoli teatrali a fianco di Alessandro Benvenuti.
La carriera del musicista che ha scelto le nostre colline per vivere sta continuando insomma a portare il nome di Cavriglia nei massimi palcoscenici musicali del nostro Paese.

Back to Top