Olre 500 ragazzi per l'atto conclusivo del progetto OXY

Grande entusiasmo nell'area dei circuiti di Bellosguardo per l'evento finale della quinta edizione del progetto, promosso dalla locale Misericordia in sinergia con l'Amministrazione Comunale, la ASL 8 e l'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”, nato con l'obiettivo di avviare i “nostri” giovani alle pratiche di pronto soccorso. Consegnate agli studenti le mappa dei defibrillatori presenti nel territorio comunale cavrigliese
Olre 500 ragazzi per l'atto conclusivo del progetto OXY

Circa 530 studenti e 20 tra associazioni di volontariato e nuclei di polizia. Sono questi i numeri della quinta edizione del progetto OXY di Cavriglia che ha visto la sua conclusione nell'area dei circuiti di Bellosguardo. Anche per questo 2018 a Cavriglia si sta avviando verso la conclusione il progetto OXY. Il percorso formativo promosso dalla Misericordia di Cavriglia di concerto con l'Amministrazione Comunale, il 118 e l'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” è un appuntamento che sta crescendo di anno di anno. Ad aumentare il numero di adesioni tra associazioni e forze dell'ordine e le iniziative che coinvolgono i “nostri” giovani. Durante l'atto conclusivo di OXY infatti, quest'anno per la prima volta è stata consegnata agli studenti un depliant con all'interno una mappa dei 20 defibrillatori presenti nel territorio cavrigliese.
Dopo i saluti istituzionali aperti dal Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, l'evento si è chiuso con la simulazione di intervento da parte del Nucleo Cinofili della Guardia di Finanza, che ha illustrato come, grazie a cani addestrati, i finanzieri riescono a scovare stupefacente nascosto in una macchina.
Ricordiamo che OXY è stato ideato con il lungimirante obiettivo di diffondere a partire dai giovanissimi le pratiche necessarie in caso di emergenza per salvare vite umane.

Back to Top