Asili Nido, una realtà all'avanguardia

Cavriglia negli ultimi anni ha registrato un sensibile aumento di iscrizioni. L'Amministrazione Comunale ha dato il via libera al Sistema Allerta Nidi della Regione Toscana, di supporto alla gestione delle assenze non previste
Asili Nido, una realtà all'avanguardia

Stanno per aprirsi le iscrizioni agli asili nido “Stella Stellina” di Cavriglia e “Pollicino” di Castelnuovo dei Sabbioni in vista del nuovo anno educativo. I “nostri” asili nido sono una realtà all’avanguardia nel panorama valdarnese, flessibile dal punto di vista del servizio orario e quindi meglio adattabile alle esigenze delle famiglie. Sono inoltre inseriti nella formazione 0-6 attivata dalla CZI (Conferenza Zonale dell'Istruzione) e pertanto sempre più in collegamento con le scuole del territorio di Cavriglia, a partire dall’esperienza della Commissione Mensa.
In particolare quest’anno, sull’onda dell’inaugurazione della nuova biblioteca, è stato scelto il tema “Io leggo…tu parli” che fa della narrazione a voce alta il cardine di una vera esperienza di approfondimento: dall’angolo della lettura come spazio fisico alla realizzazione di un libro.
Nel corso degli anni le iscrizioni agli asili nido hanno fatto registrare un deciso aumento di iscrizioni premiando di fatto l'attenzione rivolta dall'Amministrazione Comunale all'istruzione ed alla formazione, con particolare riferimento proprio ai “Nidi”, alla qualità del servizio e al contenimento delle tariffe per le famiglie.
In tal senso le risorse del MIUR assegnate al Comune di Cavriglia attraverso la Regione secondo un piano di riparto di cui al D. Lgs. 63/2017 sono state destinate da un lato al consolidamento del servizio – ad esempio per quanto riguarda l’apertura estiva – dall’altro soprattutto all’intervento di riduzione delle tariffe comunali – ai genitori è stata inoltrata proprio nelle settimane scorse un’informativa per fare la richiesta.
Ultima novità in ordine di tempo è l’ingresso nel Sistema Allerta Nidi della Regione Toscana, di supporto alla gestione delle assenze non previste (come da DPGR 55/R del 02/02/2018).
Un accordo tra ANCI e Regione nato al fine di prevenire al massimo episodi di abbandono in auto dei piccoli utenti dei servizi e per assistere la responsabilità genitoriale proprio sul campo: già attivata la rilevazione delle assenze non previste da parte delle educatrici con eventuale chiamata telefonica alla famiglia.
I genitori hanno già ricevuto una lettera informativa, l’importante è che intanto vengano comunicati ai nidi numeri telefonici presidiati. Quindi appena la Regione renderà operativa l’applicazione informatica si tratterà di una sorta di registro elettronico – ad implementazione anche delle tecnologie in dotazione ai Nidi, saranno infatti dotati di un tablet – per dare comunicazione a mezzo di SMS alle famiglie.

Back to Top