A Cavriglia riecheggia ancora a "L'Urlo della Memoria"

La comunità cavrigliese si appresta a celebrare il 72esimo anniversario degli eccidi Nazifascisti perpetrati nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole. Molte le iniziative in programma tra il 3 ed il 4 luglio. La cerimonia solenne è in programma lunedì 4 luglio alle 11 presso il Sacrario ai Caduti dell'antico Borgo dei Castelnuovo dei Sabbioni
A Cavriglia riecheggia ancora a "L'Urlo della Memoria"

Dimenticanza è sciagura, mentre memoria è riscatto”.
Anneliese Knoop-Graf


L'Amministrazione Comunale ha scelto un aforisma della scrittrice tedesca Anneliese Knoop-Graf per introdurre le celebrazioni del 72esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 civili maschi innocenti vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole.
Quelli vissuti dalla nostra comunità furono giorni terribili e per non rendere vano il sacrificio delle vite innocenti spezzate per sempre dal Nazismo, come sottolinea Primo Levi tramite una delle sue frasi celebri, è necessario conoscere e comprendere gli insegnamenti lasciati in eredità dal nostro passato affinché ognuno di noi si senta responsabile della trasmissione della Memoria e dei valori del rispetto della vita umana. Col passare del tempo inoltre, i testimoni di quei terribili giorni stanno scomparendo, e con loro sta per scomparire anche la Memoria di chi è stato spettatore diretto di quei drammatici eventi. Quindi sarà sempre più compito delle Istituzioni a fare in modo che anche le giovani generazioni riescano a capire cosa significhi il 4 luglio per la comunità cavrigliese. Anche per questo l'Amministrazione Comunale sta cercando di commemorare le nostre vittime in modo nuovo. Un percorso iniziato nel 2014, in occasione del 70° anniversario degli Eccidi, con la presenza del Console Generale della Repubblica Tedesca in Italia Peter Dettmar e proseguito con l'invito al Ministro per le Riforme Costituzionali e per i rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi, la cui presenza ha dato modo di sottolineare il ruolo che le donne hanno avuto nella ricostruzione del tessuto sociale della comunità dopo la seconda guerra mondiale. Venendo alle celebrazioni ormai alle porte, anche per il 2016 l'Amministrazione Comunale ha promosso un programma di iniziative molte interessante che tra conferme e novità, partirà venerdì 3 luglio alle 17 e 30 presso il Monumento ai Caduti di Meleto Valdarno con le premiazioni del concorso letterario nazionale “Seconda Guerra Mondiale 1940 – 45. Racconti di vita” promosso dall'Associazione “Meleto vuole ricordare” in collaborazione con il Comune di Cavriglia ed il patrocinio della Provincia e della Regione. A seguire avverrà la consegna dei riconoscimenti nell'ambito dell'iniziativa “Cittadino dell'anno” con cui l'Amministrazione Comunale premierà alcuni cittadini cavrigliesi che nel 2016 si sono distinti nei rispettivi ambiti di appartenenza (cultura, arte, sport...).
In serata, sempre presso il Monumento ai Caduti di Meleto, lo spettacolo “Inside the black hole” figlio del progetto “Teatro di frazione” promosso per avvicinare i ragazzi del territorio al Teatro. Regia di Caterina Meniconi.
Il 4 luglio invece si aprirà con la Santa Messa presso il Monumento ai Caduti di Meleto alle 9, a seguire alle 11 presso il Sacrario ai Caduti dell'antico Borgo di Castelnuovo dei Sabbioni le Celebrazioni Solenni con la Santa Messa celebrata dal Vescovo di Fiesole Monsignor Mario Meini. Previsti gli interventi del Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, dell'Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli e del Consigliere Regionale del Valdarno Valentina Vadi. A seguire si svolgerà la cerimonia di adesione del Comune di Cavriglia all'Associazione “Gariwo Terra dei Giusti” con il Presidente Gabriele Nissim. Per celebrare l'adesione verranno intitolati due alberi in memoria di due “giusti”, figure cioè che nella loro vita si sono distinte per solidarietà ed integrità morale. Alle 12 invece, presso l'Auditorium del Museo Mine, verrà inaugurata la mostra “Vento di guerra”. Esposizione promossa e organizzata dall'”Archeoclub” in sinergia con l'Amministrazione Comunale ed il MINE dedicata alle divise militari e gli oggetti della Seconda Guerra Mondiale.
Gli appuntamenti proseguiranno anche nel pomeriggio alle 17 e 30 quando a Castelnuovo dei Sabbioni, dopo la Santa Messa celebrata da Don Giuseppe Tancredi presso il cimitero della frazione, verrà inaugurata la Cappella Monumentale del camposanto. Una struttura di particolare pregio che l'Amministrazione Comunale ha recentemente restaurato.
In serata infine, a partire dalle 21, le iniziative si sposteranno sulla terrazza del Museo Mine dove è in programma la tradizionale consegna delle Costituzioni ai neo-maggiorenni da parte del Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni. In chiusura il concerto che inaugura la rassegna musicale “Orienteoccidente 2016 di Luigi Grechi De Gregori, fratello del cantautore Francesco De Gregori.

Back to Top