Associazioni Culturali
Le associazioni culturali, in genere apolitiche, apartitiche e senza scopo di lucro, sono associazioni costituite da volontari che si dedicano principalmente alla divulgazione e valorizzazione culturale.
Data la gratuità con cui le attività sono svolte sarebbe più corretto definirle associazioni di volontariato culturale.
In linea generale sono caratterizzate da alcuni organi istituzionali tra i quali quelli solitamente presenti sono: il presidente, il segretario, il consiglio direttivo e l'assemblea dei soci.

Il presidente ha compito di coordinamento generale e di rappresentanza.
Il segretario può occuparsi della gestione del registro dei soci e di attività organizzative.
Il consiglio direttivo stabilisce il programma delle attività sociali, ha potere decisionale in merito alle questioni disciplinari dei soci e stila il bilancio annuale.
L'assemblea dei soci è costituita da tutti i soci e discute e concretizza le attività sociali.

Le associazioni culturali costituiscono una fitta rete di volontari che agiscono su tutto il territorio nazionale fornendo un servizio di utilità pubblica sulle tematiche più differenti. 

MELETO Vuole Ricordare

“Chi non ricorda il passato è condannato a ripeterlo”

- Denominazione: MELETO Vuole Ricordare
- Sede: C.so Umberto, 27/29 – 52020 Meleto Valdarno – Cavriglia – Arezzo
- Associazione culturale fondata per atto del 30.01.1998, autenticato dal Notaio Pisapia e registrato a Montevarchi il 09.02.1998 al n. 25 serie 2/E.
Cod. fisc. 90012150513

- Presidente: Pio Secciani
- Vice Presidente: Giampaolo Camici
- Segretario: Elio Rossi

- Componenti del Consiglio di Amministrazione:

Bonaccini Marusca
Boni Luciano
Camici Giampaolo
Galzerano Vito
Gambassi Andrea
Manetti Giancarlo
Quartucci Ginetta
Secciani Piero
Secciani Pio


- Finalità:

L’art. 3 dello statuto recita che l’Associazione non ha scopo di lucro, è apartitica, persegue fini culturali, di solidarietà sociale e umanitari nello spirito della dottrina della chiesa cattolica, anche a sostegno dell’attività della Parrocchia di S. Cristina a Meleto. L’obiettivo primario dell’Associazione è quello di riscoprire i fatti che hanno segnato il modo di vita del Paese di Meleto e la promozione di tutte le iniziative atte a favorire la crescita culturale e sociale dei singoli soci e della comunità facendo proprie le problematiche del Paese e, anche attivandosi con gli Enti preposti alla risoluzione delle stesse. Per raggiungere tali scopi, l’Associazione, ai sensi di quanto disposto dalla L. n. 266/1991, si varrà dell’attività dei soci prestata in modo spontaneo, gratuito, senza alcun fine di lucro ed esclusivamente per fini di solidarietà. L’Associazione, per il conseguimento dei suoi scopi, potrà inoltre prendere ogni iniziativa che ritenga opportuna ed idonea e potrà collaborare, aderire, ricevere contributi, stipulare convenzioni ecc. con qualsiasi ente, organismo, movimento, associazione, sia di natura pubblica che privata. Promuoverà contatti tra persone ed organizzazioni, promuoverà corsi, convegni, seminari e dibattiti il più aperti possibile, svolgendo anche attività di documentazione ed archivio stabile a disposizione della collettività con la diffusione di informazioni e monografie tematiche in forma cartacea e non cartacea. L’Associazione favorirà, nelle forme ritenute più opportune, intese e cooperazioni con altre associazioni nazionali, estere ed internazionali che perseguano fini analoghi e complementari.
 
Iniziative realizzate: Tra le più importanti iniziative compiute si annovera il premio “Meleto-Banca di Credito Cooperativo” attraverso il quale, in occasione del 55° anniversario dell’Eccidio perpetrato a Meleto il 04.07.1944, sono state raccolte interessanti testimonianze e lavori che ben rappresentano quel periodo buio della storia del nostro Paese. Il materiale raccolto è custodito negli archivi dell’Associazione ed è a disposizione di tutti coloro che lo volessero consultare.
 
Iniziative programmate: La prossima iniziativa che l’Associazione intende realizzare è la costruzione del “Parco della memoria e della pace” a Meleto, luogo dell’efferato Eccidio nazi-fascista del 04.07.1944. Il progetto è aperto al sostegno di tutte le Istituzioni nazionali ed internazionali e di tutte le Persone che si rivedono in questo disegno di lasciare la memoria alle future generazioni. 
 

Associazione Culturale ARTEMIDE

Loc. Borgazzano, 124
52022 Cavriglia (Ar)
340 9718854
349 1671176
artimede@tiscali.it

Back to Top